La storia

ยป Chi siamo / La storia

Alla decisione di costituire l'Associazione con la specifica finalità di garantire alle Regioni e Province Autonome "il necessario supporto operativo, tecnico e giuridico" e di assicurare "il riferimento tecnico delle Regioni" - come emerge, tra l'altro, anche dall'art. 3 dello Statuto - si è giunti, dopo un percorso piuttosto articolato, sulla base di determinazioni espresse dalla Conferenza delle Regioni ed in seguito ad un'esperienza avviata nell'ambito di un progetto, finanziato integralmente dalla Commissione Ue, con la responsabilità del Ministero del Lavoro.

Il progetto iniziale, approvato dalla Conferenza delle Regioni il 14 marzo 1996, era centrato sull'assistenza al Coordinamento tecnico delle Regioni, con particolare attenzione alla predisposizione di documenti, elaborati, ecc. in preparazione dei Comitati di Sorveglianza Ob. 3 e Ob. 4 e delle sedute del gruppo "Risorse umane" Ob. 1.
L'avvio di questa iniziativa fu oggetto di ampia condivisione tra le Regioni, con la Conferenza delle Regioni e il Cinsedo (Centro studi delle Regioni e segreteria della Conferenza), insieme al Ministero del Lavoro e la Commissione europea, attraverso il coinvolgimento del livello politico e di quello tecnico.

Il progetto ebbe un'evoluzione, con una maggiore strutturazione dell'organizzazione ed un ampliamento dei campi di attività quando, nel luglio 1997, furono approvati i nuovi Programmi Operativi, denominati "Parco Progetti: una rete per lo sviluppo locale", sia per le Regioni Ob. 1 che per quelle Ob. 3, che prevedevano, nelle indicazioni del Ministero del Lavoro, un ruolo di pre-istruttoria tecnica da parte del gruppo tecnico di regioni denominato "Tecnostruttura".

"Parco Progetti" aveva l'obiettivo di preparare le amministrazioni regionali alla conduzione della successiva programmazione e, a tal fine, richiedeva una gestione molto coesa che mettesse a disposizione di tutti gli operatori contenuti e procedure con un'attività di assistenza e socializzazione del tutto innovativa. Per la costruzione della banca dati dei progetti Tecnostruttura operò con il contributo dell'Isfol (ora INAPP). In quella fase Tecnostruttura comunque era sprovvista di una veste giuridica, in quanto ancora finanziata come "gruppo di lavoro". Nel marzo 1998, la Conferenza delle Regioni deliberò due indicazioni:- che le Regioni attribuissero l'assistenza tecnica del Programma Operativo "Parco Progetti" a Tecnostruttura; fu pertanto approvato un approfondimento del progetto iniziale in data 3 aprile 1998;- che si costituisse un nuovo soggetto giuridico, analogo al Cinsedo (Associazione di Regioni e Province autonome), che potesse autonomamente gestire l'attività.

In merito al secondo punto, al fine di dare precisa attuazione a quanto deciso, l'Associazione Tecnostruttura fu formalmente costituita il 29 settembre 1998 e l'11 febbraio 1999 si tenne la prima Assemblea. Ciò avvenne con la preventiva approvazione dello Statuto in seno alla Conferenza delle Regioni.
All'Associazione hanno aderito tutte le Regioni e le Province autonome, con atti deliberativi approvati dalle Giunte regionali o dai Consigli regionali, sottoscrivendo la quota associativa annua, designando a proprio rappresentante in Assemblea il Presidente pro-tempore della Regione o l'Assessore regionale competente, salvo espressa delega ad altro rappresentante in sede di singola Assemblea.

L'Associazione ha ottenuto il riconoscimento di personalità giuridica in data 17 ottobre 2002.

Per far fronte alla programmazione Fse 2000-2006, a partire dal 2001 è stato elaborato e approvato il progetto "Il contributo alle Regioni nella gestione del Fse nei Por - Intervento istituzionale di Tecnostruttura per i Comitati di Sorveglianza Ob. 3". In coerenza con la natura di Tecnostruttura, come auspicato dalla DG Occupazione della Commissione europea e ribadito dalla Conferenza delle Regioni, analogo progetto di assistenza tecnica istituzionale, è stato esteso alle Regioni dell'Ob. 1. 

In quest’ottica, il 16 gennaio 2008 l’Assemblea ha approvato il progetto “assistenza tecnica istituzionale alle Regioni e Province Autonome – POR FSE 2007-13”, rivolto a tutte le amministrazioni del territorio nazionale, senza distinzione per obiettivo. Analogamente, il 16 ottobre 2013, l’Assemblea di Tecnostruttura ha approvato il progetto di assistenza tecnica istituzionale a tutte le Regioni e Provincie autonome per i POR FSE 2014-2020.