Funzioni e Servizi

» Chi siamo / Funzioni e Servizi

La missione per cui Tecnostruttura è stata istituita dalle Regioni, in sintesi, è quella di costituire una struttura di assistenza tecnica e di coordinamento delle posizioni regionali, capace di realizzare iniziative di elaborazione, studio, informazione e supporto, e sostegno operativo, tecnico e giuridico alle politiche di settore delle Regioni e del loro organismo di rappresentanza, il Coordinamento tecnico e politico delle Regioni in tema di formazione e al lavoro. In altri termini, con l'istituzione di Tecnostruttura, le Regioni hanno voluto creare un organismo destinato a fungere da elemento di supporto e di sintesi alle diverse istanze regionali; una interfaccia tecnica con le istanze nazionali ed europee, quindi un organismo che fosse sia interlocutore privilegiato "interno" delle Regioni stesse, sia espressione omogenea delle volontà delle singole Amministrazioni regionali verso l'esterno. L’obiettivo iniziale, mantenuto nel corso degli anni, resta pertanto quello di costruire un luogo di incontro delle Regioni che permetta a tutti di confrontare le esperienze, di acquisire soluzioni da altre realtà e di costruire una identità basata su standard di qualità comuni o comunque confrontabili sui temi dell’istruzione, della formazione, del lavoro, con particolare attenzione all’utilizzazione del Fondo sociale europeo.

Ciò che differenzia l’agire di Tecnostruttura è la scelta di non svolgere alcuna attività che potrebbe essere assicurata da soggetti privati; l’Associazione agisce per valorizzare sempre la logica “sistemica” e la dimensione interregionale. L’azione di Tecnostruttura possiede un valore aggiunto unico che è l’operare per tutti con una forte connotazione istituzionale, con approccio interdisciplinare, con profonda conoscenza e consapevolezza dei processi che hanno determinato nel tempo e “a monte” le situazioni, le disposizioni, la realtà sulla quale operare. Le attività di Tecnostruttura e la sua rappresentanza istituzionale sono, infatti, determinate dai seguenti fattori:

• sono le Regioni/Province autonome, direttamente o attraverso il loro organismo di rappresentanza quale il Coordinamento delle Regioni, che affidano i compiti a Tecnostruttura e ne definiscono con esattezza le finalità e i vincoli;

• sono le Regioni/Province autonome che decidono gli ambiti  istituzionali e le sedi opportune di partecipazione, e così pure le modalità e gli spazi di intervento;• sono le Regioni/Province autonome che controllano e definiscono le strategie e le priorità dell'Associazione attraverso l'Assemblea, gli organismi e le procedure di controllo previsti nello Statuto.

Pertanto Tecnostruttura è impegnata a operare in stretta relazione e in una logica di integrazione e complementarietà con i soggetti interessati, ovvero le Regioni, ma anche la Commissione europea, il Ministero del Lavoro, le altre amministrazioni centrali e le parti sociali, ed a svolgere una funzione di catalizzatore delle esperienze e dei progetti che emergono dall'attuazione regionale delle politiche della formazione e del lavoro.

È opportuno rilevare innanzitutto l'attività primaria che è alla base di ogni attività, di ogni studio, di qualsiasi proposta: la ricognizione delle informazioni, delle problematiche, delle esigenze di ciascuna amministrazione.

Le ipotesi di decisioni formulate nelle occasioni di confronto istituzionale o riunioni di Coordinamento interregionale comportano frequentemente la necessità di pervenire ad un esame puntuale presso le Regioni per elaborare un'istruttoria e verificarne la percorribilità. Il lavoro di sintesi che ne deriva conseguentemente è sempre oggetto di una valutazione compiuta, e quindi si propone quale soluzione concreta. 

Il servizio offerto dunque non si prefigura quale beneficio della singola amministrazione, ma si pone in una logica di coordinamento, omogeneizzazione e messa a sistema delle singole istanze regionali. Esprime una modalità attraverso cui garantire una raccolta di conoscenze in grado di alimentare posizioni condivise di interesse regionale in tutte quelle sedi nazionali e comunitarie rilevanti. 

Di conseguenza, Tecnostruttura non si caratterizza solo per i prodotti e le attività realizzate ma anche per la metodologia finalizzata a "fare sistema" tra le Regioni, ovvero:

• rilevando in tutti gli ambiti regionali le specifiche esigenze e caratteristiche, e rapportandole a quelle nazionali ed europee;

• intervenendo presso le Regioni per omogeneizzare gli interventi ed eventualmente apportare correttivi in corso d'opera;

• favorendo la diffusione delle buone prassi rilevate tra le Regioni;

• aiutando le Regioni a risolvere problemi contenutistici e/o procedurali, non solo con attività di consulenza a "sportello", ma specialmente diffondendo modelli ed esperienze già collaudati;

• ricollocando a livello nazionale le istanze e le specificità emerse, opportunamente ridefinite, tramite l'individuazione delle posizioni comuni tra le Regioni ed il rafforzamento degli elementi di coordinamento e di sintesi organica;

• contribuendo a rendere le procedure adottate nelle diverse Regioni un sapere condiviso inteso anche a sostenere un proficuo ed effettivo collegamento tra le stesse, e garantendo un livello partecipato di informazione a livello nazionale ed europeo.

Il processo di omogeneizzazione dei sistemi regionali e gli interventi predisposti vengono rafforzati dalle azioni di informazione, documentazione e pubblicizzazione realizzate da Tecnostruttura a livello centrale.

L’informazione sull’attività è assicurata attraverso il sito web istituzionale, le pubblicazioni on line "Arianna News" e il trimestrale di approfondimento "QT-Quaderni di Tecnostruttura". 

A livello organizzativo, l’Associazione, rispondendo alle esigenze e alle richieste delle Regioni, si compone attualmente di Settori operativi specifici per singole aree tematiche: Fondo sociale europeo, Formazione e Istruzione, Lavoro, Sviluppo sostenibile. A questi Settori si affiancano gli Uffici che operano in maniera “orizzontale”: la Comunicazione, l’Amministrazione e la Segreteria.